Finalmente mercoledì sera siamo arrivate alle dune del Sahara. L’emozione è forte e il nostro alloggio, seppur spartano, è situato esattamente ai piedi del deserto perciò, dopo aver lasciato le valige in camera, siamo corse nel deserto per scattare foto, toccare la sabbia fine come borotalco, correre senza meta in un paesaggio da sogno. 
Come vedete qui sotto, la “Kasbah Erg Chebbi” dove abbiamo dormito ci ha permesso di fare colazione con un panorama da sogno, ma proprio questa posizione strategica, non permette di avere corrente elettrica tutto il giorno; i giovani ragazzi che la gestiscono hanno un generatore che permette di avere elettricità dal tramonto fino alle 11 di sera, dopo che tutti gli ospiti sono andati a letto; questo non è stato un problema ma è opportuno che i clienti siano informati di ciò; per quanto riguarda le colazioni e le cene, diciamo che sono state quelle meno buone di tutto il soggiorno, ma considerando la posizione in cui si trova, gli si può perdonare quasi tutto! 
Cosa ne pensi? Lascia un commento!

Post correlati